Thundermeek
Freakin’ Guitar Space

9,90

Categorie: , Tag:

Descrizione

“Freakin’ Guitar Space”  è la celebrazione del suono solistico della chitarra elettrica, l’entusiasmo del surf di memoria ’60, si fonde a echi jazzistici con venature di elettronica vintage e campionamenti dell’attuale epoca digitale.

Alle melodie cantabili si alternano potenti riff creando paesaggi evocativi dalla natura tipicamente filmica. Tornano alla mente immagini care a Sergio Leone, Fellini, Tarantino rivisitate in 4k.

Il progetto si articola tra brani di impatto dal sapore poliziottesco e ballads con una spiccata attitudine alla soundtrack, tutti condotti dalla voce convincente e cristallina della chitarra di Thundermeek.

Gentleman ring è una bossa nova incalzante con la melodia esposta dal “twang” della chitarra, a tratti romantica, a tratti sognante.

In “Nobody’s hills” si intravedono le valli infuocate dei film western, si galoppa sui contorni delle colline aride, attraversando grandi spazi, canyons per poi tornare al ranch per una pausa.

Con “Woodland Crossing” l’atmosfera si fa più cupa, un thriller retrò dove il colpevole ancora si deve scoprire e forse si trova proprio alle nostre spalle.

Un raggio di sole apre il “Morning Hote”, una giornata diversa tutta da scoprire che porta con se un’atmosfera gioiosa e piena di novità eccitanti.

“Two slaps on face”, si conclude così l’inseguimento di una Aston Martin sospetta per le strade di Los Angeles, curve strette, passaggi col rosso e rettilinei a tutta birra.

Un momento di relax nella giornata è quello che ci vuole, una “Magic Siesta” serve a farci dondolare ipnoticamente e portarci in uno stato meditativo magico.

“Sparkling Horizon”, la squadra speciale è in missione come in un classico poliziottesco, la chitarra fuzzy ci riporta a sonorità di epoca post-hendrixiana.

Con “Mexican Escape”si spiegano le venature esotiche caratteristiche della musica surf tanto care a Dick Dale, i riferimenti ispanici si tingono di sonorità orchestrali.

Dopo una storia finita male un estate in Nuovo Messico per ritrovarsi tra ricordi, rimpianti e sentimenti: “Lazy Days in Santa Fe”“Waltzin Wine”, un valzer che fa venire in mente certi personaggi felliniani, immagini di momenti privati di artisti circensi che portano le loro maschere malinconiche nella vita quotidiana magari davanti ad un bicchiere di vino italiano.

Tornando sul bagnasciuga dopo un giro con la tavola una comunità di granchi sta inscenando una coreografia, Dancing Crabs! 

Una banda di ladri con il volto coperto dalle maschere di famosi calciatori Cr7,  Messi, Ibra e Totti ha svaligiato il Casino Royale, un grande azzardo, “Crazy Gamblers”.

Un lussuoso tramonto, in un party esclusivo sulla “Sunset Bay” un d.j. rapisce la sua audience fino alla mattina ipnotizzandola con la sua musica.

Bolle di sapone che prendono il volo sollevate in alto dalla brezza marina della sera, “Bubble Spinner”.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Thundermeek
Freakin’ Guitar Space”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *