PANAPHONIC

DESCRIZIONE

Il progetto PANAPHONIC è nato circa 15 anni fa come la stanza dei giochi di Rob Colella produttore e label boss, membro anche del duo seminale di musica nujazz: Barrio Jazz Gang, e del progetto Black Bombay. Originario di Roma dove vive e lavora da sempre, prima come organizzatore di memorabili party romani e poi dopo aperto il suo studio e la label si impone sulla scena internazionale con il progetto Barrio Jazz Gang insieme  Stefano Micarelli. Ha all’attivo due cd e sta lavorando la terzo, ha firmato diversi Remix per la sua label PANAPHONIC si ispira alla musica al musica 60/70 americana e inglese jazz, funk e psichedelica e anche alla musica africana etnica.L’intento è quello di creare un ponte tra le due civilta’, quella africana e quella occidentale, e di approfondire le ritmiche comuni e l’atmosfera oscura dell’afro-jazz e delle danze tribali con i suoni elettronici tipici del nord Europa. Nei vari brani composti si passa dal nujazz al trip-hop, dalla bossa, all’elettronica senza mai sconfinare troppo, amalgamando il sound in un crossover perfetto di stili. Le sonorita’ sono sempre tropicalizzanti con inserimenti ritmici di guiro, congas, pandeiro, repenique, ago-go, bongos, shekere, cabasa ma anche “electro” con trattamenti vari di filtraggio e di equalizzazione, classici da club. Un’altra peculiarita’ riguarda la stesura dei brani, con ritmi sempre incessantemente ossessivi e incalzanti mantenendo sempre lo stesso groove, ma variando le parti dove gli strumenti vanno e vengono in una sorta di mixing nel mixing. Un altro elemento di rilievo è l’uso dell’effettistica molto importante e caratterizzante al fine di ricoprire il sound con tensioni e pause bilanciate tra loro e sovrapposte su panorami paralleli, per cosi dire sensazioni eletrizzanti ma allo stesso tempo pacate e calme.In molte delle sue produzioni ospita altri musicisti, tra i quali Seby Forte in arte “L.E.D”.Ha collaborato con Eddie Herderson, Aldo Bassi, Paolo Innarella, Carlo Micheli.Ha suonato al Festival Jazz di Verona, al Goa, al Piper e alla Palma di Roma.

PROMO VIDEO